Scuola Biennale di Kinesiologia

Cos’è la Kinesiologia: tecnica d’indagine che, attraverso l’utilizzo della sottile arte del Test Muscolare, è in grado di portare alla luce le resistenze messe in atto dalla persona che bloccano il suo armonico avanzare nel proprio percorso di vita, così come gli squilibri funzionali e le carenze a livello fisico, metabolico ed emotivo .


A chi è rivolto: il corso di kinesiologia integrata è destinato a chi intenda intraprendere un percorso didattico specializzato per diventare operatore del benessere o a chi, avendo già una specializzazione nel settore olistico, voglia applicare questa tecnica per migliorare i propri risultati.

Date Primo Anno:

da definire

 

Il percorso di formazione per Operatori professionali in Kinesiologia si sviluppa in due anni. Ogni anno del corso si svolge in 8 seminari intensivi di un weekend con cadenza mediamente mensile da ottobre a giugno.

Il corso è teorico-pratico; durante i weekend sono previste lezioni teoriche con dispense che verranno consegnate nuove ogni weekend e numerosi momenti di pratica assistiti dall'insegnante. Sono inoltre previsti 2 incontri mensili con i tutors sempre per le esercitazioni; questi incontri si terranno ogni 2 mercoledì dalle 17.00 alle 19.00.

È previsto inoltre un terzo anno facoltativo altamente consigliato e qualificante con seminari monografici di tecniche  specifiche per kinesiologi

 

Il corso è a numero chiuso

 

 

Il corso di biennale di kinesiologia si propone di integrare in modo armonico le due grandi branche di questa tecnica, la kinesiologia applicata e la kinesiologia olistica

 

Con la kinesiologia applicata e il touch for health ci addentriamo in questa affascinante tecnicha. 

 

Obbiettivi da sviluppare nella prima parte del corso:

  • Insegnare all’allievo le basi fondamentali della Kinesiologia.

  • Apprendere i meccanismi di collegamento fra muscoli-meridiani-alimentazione-psiche.

  • Conoscere i principali muscoli posturali e la loro anatomia e fisiologia.

  • Aumentare la sensibilità del contatto kinesiologico al fine di poter valutare eventuali intolleranze alimentari e testare alimenti, vitamine, minerali e Fiori di Bach.

  • Iniziare a lavorare attraverso tecniche manuali sui lati del triangolo della salute (struttura, biochimica e psiche).

Programma:

  • Definizione e presupposti della kinesiologia

  • L’Arte del Test Muscolare

  • I Meridiani

  • Gli Agopunti

  • I Recettori Neurolinfatici

  • I Recettori Neurovascolari

  • Il Muscolo e i suoi Recettori

  • Test muscolare sul circuito dei 12 Meridiani

  • Studio dell’origine ed inserzione dei muscoli collegati ai meridiani

  • Manipolazione degli apparati muscolari studiati

  • Riequilibrio di un fattore stressante e sua influenza sul corpo

  • Teorie relative al bilanciamento energetico

  • Uso della ruota dei meridiani

  • I cicli dei 5 elementi-movimenti

  • Disorganizzazione Neurologica

  • Stress e Di-Stress: definizione

  • Problematiche collegate allo stress: Test kinesiologico per evidenziarlo

  • Tecnica e lavoro sullo stress attraverso l’inibizione delle potenzialità negative

  • Concetti di base relativi alla nutrizione e all’influenza sul corpo delle carenze nutritive

  • Localizzazione sul corpo di vitamine e minerali

  • Analisi dei principali movimenti della colonna vertebrale

  • Correzione spontanea delle lesioni della colonna vertebrale

  • Articolazione Temporo-Mandibolare (ATM): elementi anatomico-fisiologici e tecnica di base per il riequilibrio

  • Collegamento tra organi e colonna vertebrale

  • Rapporti tra Kinesiologia e Fiori di Bach

  • Punti di eccesso energetico: test e riequilibrio

  • Inibizione auditiva e visiva

  • Velocizzazione del riequilibrio kinesiologico sul circuito dei 12 meridiani

  • Controllo della deambulazione e connessione con i recettori podalici di movimento

  • Studio degli ulteriori Muscoli collegati ai Meridiani

  • Metafore e frase positiva per la correzione

  • Revisione e pratica del programma svolto

  • Esercitazioni pratiche con la guida del docente.

 

 

Con la kinesiologia olistica ci addentreremo in una comprensione più profonda dell'essere umano nella sua complessità.

 

In questa parte del corso sviluppiamo i seguenti obbiettivi:

  • Perfezionare il lavoro precedentemente sviluppato aumentando il bagaglio tecnico dell’allievo utilizzando metodi molto più sofisticati e grazie alla pratica proposta durante il corso possa elaborare dentro di sè tutte le tecniche imparate usandole in modo flessibile e mirato per ogni persona.
  • Migliorare le capacità relazionali dell’allievo per potere affrontare in modo più sicuro le problematiche emotive del cliente.
  • Aumentare e perfezionare tecniche e sistemi kinesiologici in modo che le correzioni coinvolgano tutto il sistema energetico della persona con risultati profondi e duraturi.

 

 

Programma:

  • Revisione del programma svolto precedentemente ed interazione con il docente attraverso quesiti e risposte pratiche
  • Propriocezione e arm reflex
  • Switching
  • Isolamento
  • Segmentazione
  • Focolaio
  • Ionizzazione
  • Ioide, disturbi e riequilibrio
  • Test kinesiologico per alimentazione ed integrazione con fiale-test
  • Sistema di Memoria muscolare per il mantenimento del Muscolo in un determinato livello di “forza o non forza”
  • Analisi posturale
  • Schema di debolezza degli estensori spinali in relazione ai recettori podalici
  • Lavoro sui recettori podalici
  • Shock Absorber
  • Sublussazione occipitale
  • Sublussazione cervicale superiore
  • ATM (Articolazione Temporo-Mandibolare): ulteriori correzioni
  • Categorie pelviche I-II-III
  • Vertebre dorsali
  • Ernia iatale
  • Fissazioni Vertebrali
  • Lesione primaria/lesione prioritaria
  • Tecnica per il rilascio delle tensioni emotive in relazione a tensioni muscolari
  • Integrazione Campo Visivo
  • Blocchi nell’apprendimento
  • Test di localizzazione semplice (LT) e doppia (LTD)
  • Cicatrice attiva: studio, test e correzione
  • Muscoli “Congelati”
  • Concetto e studio dei Muscoli Reattori e Reattivi e loro riequilibrio
  • Capacità Vitale Latente
  • Introduzione alle dinamiche relazionali
  • Carattere simbolico della malattia
  • La psicologia buddhista e taoista
  • La struttura della personalità e i livelli di coscienza
  • Il barometro comportamentale
  • Trattamento delle Fobie
  • Riflessi Auricolari e Kinesiologia
  • Test di base su intolleranze alimentari
  • Lesioni craniche
  • La duramadre
  • PLUS (problemi latenti alla colonna vertebrale)
  • Problemi del piede
  • Scoliosi
  • La postura
  • Autosabotaggio e parassitismo
  • Tipologia emozionale
  • Pensiero e condotta
  • Selezione naturale- Educazione/autoeducazione – Comportamento
  • Evoluzione intrauterina
  • L’età della causa
  • Memoria genetica
  • Memoria karmica
  • Rendere possibile il cambiamento
  • L’obiettivo
  • La visualizzazione creativa
  • L’utilizzo dei simboli nel rinforzo
  • La programmazione biologica
  • L’adattamento di Fulford: diaframma, caviglia, piede, ginocchio, spalla, collo
  • Le somatizzazioni
  • Somatizzazione e condotta
  • L’alimento primario
  • Candidiasi, parassitosi
  • Allergie
  • Allergie nascoste
  • Depressione
  • La tiroide
  • L’utilizzo armonico delle chiavi
  • Revisione e pratica del programma svolto
  • Esercitazioni pratiche con la guida del docente