I principi della Medicina dell'Anima

I PRINCIPI DELLA MEDICINA DELL'ANIMA:

 

La vita è un'unica e consapevole totalità che si trova in comunicazione creativa e costante con ciascuna delle sue parti e aspetti. La vita sa quello che fa e ce lo comunica.

- Il caso non esiste. Per effetto del sincronismo, tutto accade contemporaneamente.

- Essere in buona salute è lo stato naturale.

-Non esistono nè malati nè malattie; esiste la comunicazione.

- L'unica eccezione è la sordità spirituale.

- La malattia è una parte di noi che richiede la nostra attenzione e che cerca di farci diventare consapevoli.

- Chiamare una comunicazione "malattia" ne ostacola la comprensone (cioè la conoscenza e l'azione appropriata) e la trasformazione (ovvero la guarigione).

- La risposta si trova davanti ai tuoi occhi; però per vederla devi vivere nel presente.

- La vita ci parla tramite il corpo.

- Il linguaggio degli organi e delle malattie è uno tra i tanti modi che usa la vita per comunicare con noi.

- La vita usa questo linguaggio metaforico e personale, che chiamiamo linguaggio creativo interiore, per rispondere alle nostre domande.

- Tutti possiamo riconoscere questo linguaggio quando ci diamo la possibilità di ampliare il nostro paradigma di vita e la nostra visione del mondo.

- La capacità di utilizzare e comprendere il linguaggio creativo interiore è chiamata intuizione.

- L'intuizione produce le metafore ed è fondamentale per la loro interpretazione.

- Esiste un codice segreto del corpo che viene descritto dettagliatamente nella Medicina dell'Anima.

- La malattia (i sintomi) rispecchia il tono di voce della vita.

- Il paradigma dei sintomi ci offre ulteriori informazoni.

- I sintomi sono la guarigione vissuta alla cieca; le conseguenze, viste come metafore, indicano il processo o il percorso attivo verso la guarigione.

- La cosa più importante è quale parte del corpo, quale organo e quale organo e quale zona siano implicati nella condizione di malessere.

- é il paziente che cura il medico.

- In moltissimi casi, il malato non vuole guarire; ovvero, non vuole compiere la nuova azione che gli viene richiesta (pagarne il prezzo nella sua vita), anche se sostiene l'esatto contrario.

- Generalmente il malato vuole che cambino le cose senza dover essere lui a cambiare il suo stile di vita.

- Se si scopre il momento in cui sono state poste le basi della malattia, il paziente può osservarsi in maniera consapevole e vivere le emozioni legate a quell'evento. Se il paziente vuole davvero curarsi e pagare il prezzo nella sua vita, la malattia regredisce.

- Ogni malattia porta un beneficio per il paziente. Se il malato non è disposto a rinunciare al beneficio, nessuno può curarlo.

- Se il paziente non vuole curarsi, nessuno può guarirlo fino in fondo.

- Sia la vita che la medicina sono più un'arte che una scienza.

- Nè nella vita nè nella Medicina dell'Anima esistono cause fisiche dei problemi, anche se apparentemente sembra che ci siano.

- La Medicina dell'Anima è una medicina di contesto più che di contenuto, fatta più di cause che di sintomi.

- Il tuo corpo è già pronto per l'avventura della tua Anima.

- Le malattie originarie non sono fisiche nè mentali, ma sono ambiti di percezione che possono sfociare in grida o malattie.

- La numerologia dell'anima può darti informazioni valide quando il tuo corpo ti chiama.

- L'anima non si ammala però va nutrita.

- Questi sono gli alimenti per l'anima: respirazione consapevole, meditazione, creatività consapevole, umorismo e risata, movimento corporeo consapevole, spazi luminosi e puliti, consapevolezza delle metafore, usare l'intuizione e osare con essa, atti di potere e volontà, bere e utilizzare acqua pura, suoni, musica, canto, viaggiare per il mondo, fare attenzione a ciò che la vita ti presenta, accettare sfide e assumersi i rischi e rischiare soprattutto con il proprio ego, dare consapevolmente, scegliere impegnarsi e agire, partecipare osare e rischiare.

- Quanto più entriamo in relazione con la nostra anima, maggiore sarà il benessere che sperimentiamo a tutti i livelli.

- Al principio Dio rise! Noi siamo come le onde di questa risata originaria.

- La risata è sempre nuova. Ridere calma e tranquillizza la mente. Nel momento in cui ridiamo, entriamo nello stadio Alpha. L'ego può resistere a qualsiasi sfida tranne che alla risata. L'umorismo e la risata sono spirituali e hanno potere di guarigione.

- La paura è forza creativa allo stato selvaggio. Affrontarla o fuggire non sono le uniche alternative per fronteggiare la paura. La paura non è del tutto negativa, ma bisogna trasformarla. Bisogna trovare la paura nel proprio corpo per iniziare a trasformarla. L'attenzione consapevole è l'elemento catalizzatore e alchemico di questa trasformazione, che avviene attraverso la respirazione consapevole. La paura viene dal futuro, non c'è paura nel presente.

-  Lo stato naturale della mente è quello di essere vuota e silenziosa. I pensieri sono materia sottile e richiedono una trasformazione.

- Noi stessi creiamo la nostra esperienza della realtà fisica secondo le nostre convinzioni. Ognuno di noi, basandosi sulle proprie convinzioni, stabilisce le regole di svolgimento della sua vita. Non esiste nessun altro oltre a te. Il tuo corpo è dentro la tua mente e la tua mente crea il mondo.

......e molto altro ancora....

Vi invitiamo a leggere il suo libro: Iniziazione alla Medicina dell'Anima di Eric Rolf.

Scrivi commento

Commenti: 0